banner1.jpg

Grande Anello dei Sibllini. It. n° 9 Campi Vecchio-Visso.

Sviluppo: km 9,500.- Dislivello complessivo salita: m 345.- Dislivello complessivo discesa: m 585.- Tempo di percorrenza: ore 3,30-4,00.

Punti di appoggio e ricezione in prossimità del Grande Anello.   Campi Vecchio: Struttura Parrocchiale (Campi) tel. 0743 82019,  Affittacamere "Biancofiore" (Piedivalle) tel. 0743 939319,  Bettini Letizia (Todiano) tel. 0743 938020,  Hotel "Agli Scacchi" (Preci) tel. 0743 99221,  Hotel "Grotta Azzurra" (Norcia) tel. 0743 816513,  Hotel "Garden" (Norcia) tel. 0743 816687,  Hotel "Hermitage" (Norcia) tel. 0743 829177,  Agriturismo "Il Casale nel Parco" (Norcia) tel. 0743 816481,  Agriturismo camping "Il Collaccio" (Preci) tel. 0743 939005,  Agriturismo "Camperato" (Preci) tel. 0743 939033.    Visso: Hotel "Elena"  tel. 0737 95321,  Hotel "Tremonti" (Villa S. Antonio, 15 minuti a piedi dal centro) tel. 0737 95427.

D'inverno.                                                                                                                                   Nessuna difficoltà tecnica per questo percorso, che presenta alcuni tratti ripidi solo in prossimità della sella a quota 1171 m. La percorrenza è quindi piacevole con gli sci e, con innevamento completo, particolarmente lunga per i 7 km della pista che scende con gradualità fino a Visso.

Descrizione.                                                                                                                               Dal Rifugio di Campi si imbocca il sentiero che parte poco più in basso e che, percorrendo latraccia dell'acquedotto, traversa orizzontalmente fino al fondo della Val Majore, sbucando in corrispondenza della chiesa (ormai in diruzione) della Madonna del Condotto (874 m). Oltrepassata la strada brecciata che percorre il fondovalle, e scavalcato il torrentello, si continua a traversare sul versante opposto, nel rado bosco, sul sentiero che obliqua verso l'alto. Dopo circa 250 m (attenzione ai segni) si volge nettamente a destra iniziando a salire direttamente il versante. Il sentiero,  ora sempre più netto, si porta ancora sulla destra, traversa ghiaioni e sale con svolte fino a    raggiungere la sella che separa il Monticello (a destra) dal M. Macchialunga (a sinistra). Dalla sella (1171 m,  1,10 ore), ci si abbassa tenendosi sul lato destro, anche per evitare una zona coltivata, poi si torna a sinistra orizzontalmente per imboccare la pista che entra nel bosco e che si segue, in lieve salita, finchè non raggiunge, scavalcato l'ultimo dosso, la strada bianca proveniente dal basso (1200 m). Ora si scende a destra a raggiungere il fondo della conca erbosa con casali sparsi (Casali dell'Acquaro) poi si continua tenendosi costantemente sulla lunga pista, spesso costantemente dissestata, che percorre il fondo della Valle di Visso fino a raggiungere il centro abitato, che è anche sede del Parco Nazionale (circa 7 km dai Casali, 2,20 ore).

Itinerario sconsigliato ai bambini. I tempi di percorrenza delle 9 tappe del Grande Anello non tengono conto delle soste e del ritmo di camminata di ciascun escursionista. Avere sempre con se abbondanti scorte d'acqua. Essere accompagnati sempre da una Guida del Parco, in quanto conosce tutti gli itinerari proposti.