banner1.jpg

Itin. n° 22- Gruppo del M. Bove.

                                                         L'anello delle tre cime.                                            

Salita: da Frontignano, Croce di M. Bove, M. Bove Nord e M. Bove Sud.                                           Discesa: per il Fosso di Selvapiana.

D'inverno.                                                                                                                                Consigliabile e relativamente sicuro da pericoli oggettivi. La cresta può presentare cornici in più di un tratto.

                                                          Descrizione percorso.                                                    

Dislivello complessivo: 999 m.--Tempo complessivo: 5,30-6 ore.-- Carta: I.G.M. F. 132 IV N.E. (Visso) e F. 132 S.E. (Castelsantangelo).-- Segnaletica: rossa fino al bivio per Croce di M. Bove e sul tratto Bove Nord-Bove Sud.

A Frontignano (1342 m) si parcheggia sul piazzale antistante l'Hotel Felicita e si imbocca il largo sentiero che parte alla sua sn. in discesa. Per questo si traversa orizzontalmente il bosco (Le Macchie Di Bicco) sbucando su una pista che si segue finchè, aggirato un ampio crestone, sale a ds. facendosi ripida e poi perdendosi nel sottobosco (a sn. i torrioni delle "Quinte"). Il sentiero ora raggiunge con alcune svolte l'ampia conca erbosa della Val di Bove dalla quale, tenendosi a sn. si giunge all'omonima fonte (1597 m, 1,20 ore). Non seguire il sentiero che sale obliquando a ds. ma le tracce che risalgono il versante di sn., dove il sentiero con ampia diagonale raggiunge la cresta. Continuando a sn. per la crestina affilata ed a tratti rocciosa in pochi minuti si raggiunge la vetta, con grande croce metallica, Croce di M. Bove (1905 m, 0,50 ore). Tornati indietro si segue la cresta che risale alla tondeggiante cima del M. Bove Nord (2112 m, 0,40 ore). Ora non resta che seguire fedelmente il crestone erboso che perde subito quota (Forcella di Val di Bove 1992 m) per poi risalire e continuare lungamente in quota fino alla cima Sud del Bove, preceduta dalla stazione di arrivo della funivia (2169 m, 1,10 ore). Si continua a seguire la cresta che completa il semicerchio intorno all'alta Val di Bove scendendo ad una sella preceduta dal grosso traliccio della funivia (2020 m). Da qui, se volete, risalendo la crestina antistante, in ca. 15 min. aggirando i tratti rocciosi si può raggiungere l'ultima vetta del Bove, il M. Bicco (2052 m), completando così la visita. Dalla sella un sentierino taglia verso sn. raggiungendo il largo crestone con le stazioni di arrivo degli impianti, che si segue in discesa, per poi portarsi nella valletta a ds. del Cornaccione dove si segue una pista che attraversa la zona degli impianti e porta a sn. dopo una stazione intermedia. Percorrendo il sottobosco la pista giunge esattamente sul piazzale dove si è lasciata l'auto (1,40 ore).

Frontignano di Ussita (MC).                                                                                                                                                                                                                       

Da Ascoli Piceno: SS 4 "Salaria" fino a Trisungo (km29), poi a ds. si sale a Forca di Presta, si scende a Castelluccio, si risale a Forca di Gualdo (km 55), si ridiscende a Castelsantangelo sul Nera e infine si risale  a Frontignano.                                                                                                           

Da Macerata: dopo Sforzacosta si prende la SS 77 fino al bivio per Visso (km 45) quindi la 209 fino a Visso. Si prosegue a sn. per Ussita e si sale a Frontignano (km 79).                                           

Da Perugia: SS 75 fino a Foligno (km 36), poi SS 77 fino al bivio per Visso (km 82), quindi come sopra (km 116). 

Prestare molta attenzione alla quota per i bambini.    Avere con se carta del Parco oppure essere accompagnati da una Guida.   Munirsi di abbondanti scorte d'acqua.